Galleria d'Arte | About
Aboutss

Biografia

toniattiGiovanni Toniatti Giacometti è un personaggio davvero poliedrico: pittore, scrittore, poeta, musicista, imprenditore, gallerista di successo.
Nei vasti locali della sua galleria d’arte “La Cantina” di Latisana accoglie con signorilità e affetto un pubblico sempre attento e sempre presente. Ma Giovanni Toniatti è soprattutto un poeta, poeta del paesaggio quando dipinge motivi lagunari e friulani, incline alla riflessione teorica del valore espressivo della rappresentazione paesistica che va al di là del suo ideale naturalistico. L’ambito poetico di Toniatti è dunque affine alla pittura degli Impressionisti ed è pure attento alla realtà sociale ma, soprattutto, ama cogliere l’impressione del vero e per questo è d’uopo accostarlo alla produzione dei maestri francesi di quel periodo; il lavoro “en pleir air” predilige quasi sempre una pennellata rapida e densa ove raccogliere grumi ove tutto si deve sfrangiare in minute particelle di luce come in un disastro cosmico. Nella sua fase formativa Toniatti può apparire talvolta un “romantico”, ma nella rivelazione della luce e del colore è nuovo e tratta il paesaggio per i valori del colore e non per il soggetto in sè, perchè l’impressione momentanea è filtrata dal suo modo di rappresentare il “paesaggio dell’anima” e non solo il paesaggio.
Il blu è il motivo conduttore di molte opere dell’artista, dal mare al cielo, dai notturni alle nevicate di Carinzia.
Blu sono le sue note, blu le sue poesie, spesso stenograficamente espresse, mai banali, nella presentazione non statica di uno stato d’animo: “….incrociando / su alti cieli antichi ricordi / compagnie senza età….” .
L’opera scaturisce da un desiderio di contemplazione e fissazione di un sogno ad occhi aperti:”….elegante nave dipinta / di farfalle e fiori / mete messicane all’isola delle rondini….”.
Questa specie di immersione biologica nelle radici del viaggio e dell’esperienza che si fa colore, territorio, struttura figurale ampia e morbida: “….come onde di vissuto / solcando spumeggianti azzurri infiniti….”.
Giovanni Toniatti Giacometti è tutto qui: nei suoi versi lievi, nelle note sfiorate, nelle tele accarezzate, nell’azzurro del mare del Sud: non è forse tutto questo la vita?